Prati sostenibili

Durante lo sviluppo dei nostri prodotti, prestiamo grande attenzione non solo alla redditività economica, ma anche all'uso sostenibile ed alla gestione del prato. In questo senso, è stata introdotta l'etichetta di qualità Green Earth per aiutare i gestori degli spazi verdi pubblici a raggiungere una gestione sostenibile del verde. Questa etichetta ci aiuta a lavorare insieme per garantire alle generazioni future la possibilità di dedicarsi allo sport ed allo svago salutare.

Prati sostenibili

Le piante graminacee sono essenzialmente piante sostenibili. Grazie alle loro capacità di immagazzinare grandi quantità di carbonio nel suolo, contribuiscono a ridurre i livelli di CO2 nell'atmosfera. La miscelazione di diverse specie e varietà ha portato ad una popolazione vegetale in grado di sopportare condizioni estreme. Molto può ancora essere fatto per garantire l'uso e la manutenzione sostenibile del prato. A tal fine, la ricerca Barenbrug ha investito molto negli attuali temi di interesse globale: il risparmio idrico e la riduzione delle necessità di taglio.

 

Etichetta Green Earth

Barenbrug possiede ottimi requisiti per costituire miscugli di sementi graminacee economicamente sostenibili in termini di utilizzo e gestione. Solo ai miscugli che soddisfano queste esigenze viene concessa l'etichetta Green Earth. L'etichetta di qualità indica che questo miscuglio, rispetto alle generazioni precedenti, ha raggiunto un punteggio più elevato per almeno una delle seguenti esigenze: minore uso di acqua, pesticidi, fertilizzanti e necessità di taglio. Il miscuglio che ha ottenuto questo marchio di qualità porta vantaggi immediati ai responsabili degli spazi verdi pubblici:

 

Risparmio idrico
Il risparmio idrico è un importante argomento di interesse globale. Negli ultimi dieci anni abbiamo affrontato condizioni meteorologiche sempre più estreme. Primavera e estate sembrano caratterizzate sempre più spesso da lunghi periodi di siccità seguiti da piogge estremamente abbondanti. Il calore e la siccità causano al prato un maggior fabbisogno di più acqua proprio nel momento in cui questa è molto scarsa. Naturalmente, il punto centrale è la necessità globale di acqua potabile pura ma, anche se la necessità di acqua per irrigazione non rappresenta il principale problema, è comunque necessaria per la crescita delle colture. Le proprietà delle graminacee prative sono quindi sottoposte a sfide sempre più severe a causa dei cambiamenti climatici e delle crescenti carenze idriche. Le piante con radici lunghe e profonde possono facilmente estrarre più acqua dal terreno, riducendo così la necessità di irrigazione.

 

Minori necessità di taglio
Una caratteristica della gestione sostenibile del prato è la minore necessità di taglio. A causa di temperature e intensità luminose più elevate, il prato può produrre una grande quantità di biomassa durante la stagione vegetativa. Ciò significa che sono necessarie falciature più frequenti che a loro volta conducono a maggiori costi per manodopera, combustibili e macchinari e ad un aumento delle emissioni di CO2. Barenbrug ha investito pesantemente nella ricerca sulla produzione di biomassa delle graminacee; ciò ha mostrato che non solo le specie si differenziano l'una dall'altra, ma che l'altezza di crescita e la produzione di biomassa possono variare ampiamente anche all'interno della stessa specie. L'etichetta Green Earth è concessa alle varietà che necessitano di minore frequenza di taglio e quindi promuovono il risparmio di carburante e la riduzione delle emissioni di CO2.

 

Tutte le varietà e le miscele identificate dall'etichetta Green Earth sono state testate indipendentemente da istituti di ricerca nazionali e internazionali. Impostando requisiti rigorosi per la sostenibilità del prato, Barenbrug punta a collaborare con i gestori degli spazi verdi pubblici per contribuire ad un pianeta più sano.

indietro