Winterkill- Stress abiotico invernale

Per winterkill si intende un generico "fattore" di stress abiotico invernale del tappeto erboso il cui effetto è riscontrabile su qualsiasi specie da tappeto, in particolare quelle mantenute a ridotta altezza di taglio (per esempio, l’Agrostis e la Bermudagrass). Come illustrato in diverse pubblicazioni dal Dr. Kevin Frank dell'Università del Michigan, si definisce winterkill tutto ciò, di abiotico, che possa comportare una o più delle seguenti problematiche: idratazione/congelamento della corona; il disseccamento da freddo; la perdita (morte) della pianta da freddo.

Disseccamento

Il disseccamento invernale è il risultato di condizioni meteo di secco (siccità), piuttosto che umide. Un effetto comunemente riscontrabile tutto l’anno nelle regioni a scarsa piovosità, nelle aree soggette a dilavamento, ricoperte da una coltre nevose o, naturalmente, in caso di clima arido. Il tappeto erboso tende a perdere più acqua di quanta ne possa assorbire e di conseguenza assume un colore marrone scuro, come se si trovasse ancora in stato di dormienza. Quando si prevede un periodo di siccità, è importante esaminare il livello di disseccamento generale. Se è vero che tutti i tessuti della pianta possono essere danneggiati, quelli delle lamine fogliari possono rigenerarsi più facilmente di quelli della corona, il cui disseccamento può significare la perdita della pianta (morte).

 


Idratazione della corona

Le lesioni da idratazione della chioma si verificano quando il clima passa dall’inverno alla primavera e un paio di giorni di caldo sono seguiti da un colpo di freddo o da una gelata. Le piante erbacee che interrompono più rapidamente la dormienza, come il prato blu annuale, assumono molta acqua per favorire i processi di regolazione della pianta quando il clima si riscalda; un gelo improvviso può far cristallizzare l’acqua nella pianta, uccidendo i tessuti vegetali. Quando l’acqua rimane sulla superficie del terreno e non drena, il ghiaccio può svilupparsi vicino al centro, la corona e uccidere la pianta.



Low-T Kill

La perdita del tappeto a causa delle basse temperature è qualcosa di simile al fenomeno di idratazione/congelamento della corona. L’acqua in eccesso, assunta dalla pianta in presenza di temperature più alte, può congelare quando la crescita del tappeto erboso rallenta, a causa dell’abbassamento delle temperature della stagione, la pianta sta di fatto iniziando ad acclimatarsi alle nuove condizioni invernali. Attraverso un graduale processo di acclimatazione, la concentrazione di sali e sostanze nutritive all’interno delle cellule viene incrementata al fine di ridurre la temperatura di congelamento della pianta. Se l’inverno si manifesta improvvisamente (o in caso di gelo), la pianta (impreparata) subisce uno shock che può essere letale.

 

 

Pratiche Colturali

Tenere sempre d’occhio i danni causati dal winterkill è importante! Benché molte volte possano infatti sembrare gravi, è possibile che la corona non sia stata interessata e la pianta non sarà allora a rischio di morte. Altrettanto importante individuare le giuste specie da tappeto erboso per il clima in questione: specie più tolleranti al freddo permettono di ridurre i potenziali danni da winterkill.

Fonti

Bertrand A., Castonguay, Y., Azaiez, A., and Dionne, J. (2013). Low-Temperature Stress. ASA-CSSA-SSSA Turfgrass Monograph, 279-318.

 

Frank, K. W., Bogle, E. N., Bryan, J. M., and Vargas Jr. J. M. (2017). Putting Green Reestablishment Following Winterkill. International Turfgrass Society Research Journal. 13(1): 250-255.

indietro